BARCELLONA: NATALE COLORATO

barcellona

Amatissima dai turisti di tutto il mondo Barcellona gravita attorno alla Rambla, il lungo viale alberato che si estende fino al porto antico, in un tripudio di quadri, caricature e variopinte bancarelle di fiori. Ma questo è solo un assaggio dei profumi e dei colori di Barcellona: quelli delle pile di frutta che sembrano sfidare la gravità sui banchi della Boqueria, il mercato più famoso di Spagna. E poi le tinte vivaci dei chiringuito sulla spiaggia della Barceloneta, dove d’estate i giovani fanno l’alba a suon di musica. O, ancora, i cromatismi verde-azzurro degli inserti di ceramica che punteggiano la facciata di Casa Batilò, capolavoro modernista del geniale architetto Antoni Gaudì, creatore anche del Parc Güell, un incredibile mix di costruzioni fiabesche , decorate con mosaici in vetro e maioliche policrome.

barcellona

Insomma una città “arcobaleno”, meta prediletta di studenti, modaioli e cool hunter, i cacciatori di tendenze di tutto il mondo. E riassunta nello slogan “La vida es chula”, la vita è bella. Proprio come la Barcellona che vi raccontiamo accompagnandovi nei luoghi fuori dalle rotte più note. E come la piattaforma Guest to Guest dove cercare la casa ideale per tutte le esigenze e scambiarla con la vostra.

1) Lo shopping al Mercat fira de Bellcaire
E’ uno dei mercati più antichi d’Europa, dove tutto è di seconda mano, dai mobili ai cd, dalle riviste agli abiti. E dove capita di scovare qualche rarità.

2) I dolci golosissimi di Strata Bakery
In questa pasticceria si possono trovare i migliori dolci della città, fatti come un tempo.

3) Pausa pranzo alla Surf House Barcelona
Un pezzo di California trapiantato in Catalogna: questo locale è amatissimo dai surfisti, ma anche chi non pratica sport si rilassa volentieri davanti a un gustoso brunch accompagnato da un succo di frutta fresca.

4) Un caffè e un giornale da Wer Haus
E’ uno dei più bei concept store della città, con diversi spazi dedicati ad arte, moda, cibo e design.

5) Il Macba (Museu d’art contemporani)
Il luogo di culto per gli appassionati dell’arte contemporanea: il museo raccoglie infatti opere realizzate durante la seconda metà del XX secolo, per esempio le avanguardie degli anni ’70 e ’80.

barcellona