Caravaggio e l’Europa

Caravaggio era un rivoluzionario. Semplici contadini e sensuali prostitute si trasformarono in modelli per le sue Vergine e i suoi Santi: da qui la cattiva reputazione che si trasformò ben presto in una posizione artistica sovversiva, spartiacque tra Manierismo ed età Barocca. Un fenomeno artistico che può essere ammirato in esposizione a Palazzo Reale a Milano dal 15 ottobre 2005 al 6 febbraio 2006. Un’occasione unica per la comprensione del Caravaggio e dei pittori che si rifanno al suo drammatico sperimentare, esasperato dai giochi di chiaroscuro. Circa 150 opere che vanno dal 1595, i primi anni del soggiorno romano del pittore, agli anni trenta del Seicento, quando giunge a Roma Mattia Preti, ultimo esponente della corrente, all’indomani dell’irruente nascita del Barocco. Roma è il luogo dove si sviluppa questo crogiuolo artistico che richiama numerosi pittori, anche europei, attratti dalle prestigiose committenze papali e dalle generose richieste delle grandi famiglie romane. Tra le opere più significative di Caravaggio sono state selezionate ventiquattro tele, suddivise nelle due sedi del programma, Milano e Vienna. Dalle pitture giovanili “chiare”, al suo clamoroso debutto pubblico avvenuto a Roma in occasione dell’Anno Santo 1600: accanto a queste prime tele, troviamo le opere della maturità del maestro, dove la drammaticità degli eventi dipinti passa attraverso gli effetti di luce e l’annullamento dello sfondo. L’ultimo drammatico periodo di Caravaggio è documentato dal San Giovannino della Galleria Borghese, restaurata negli ultimi tempi. Accanto a quest’ultima tela, è presente in mostra un’importante, recente scoperta: il San Francesco proveniente da Carpineto Romano, riconosciuto come sicuro autografo del grande Maestro in seguito al restauro eseguito nell’aprile del 2000. Successivamente la mostra si sposterà a Vienna dal marzo del 2006, presso il Liechtenstein Museum, che la ospiterà nelle splendide sale recentemente restaurate e riaperte al pubblico e a cui seguirà un importante convegno sulle complesse vicende artistiche del movimento caravaggesco, a cui prenderanno parte i più eminenti studiosi internazionali, e di cui saranno pubblicati gli atti.  Milano.Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12 Info tel. 0254919