Collezione Osio, una mostra per intenditori

Si tiene in questi mesi a Roma, presso l’Istituto Nazionale per la Grafica, Calcografia, una mostra intitolata L’artista e il suo atelier. La mostra raccoglie le principali opere della collezione Osio . L’intera collezione conta circa 3100 opere, raccolte da Umberto Osio, a partire dagli anni trenta. La collezione è stata successivamente acquistata dal Ministero dei Beni Culturali, nel 1999. Ammiriamo numerosi schizzi a matita di opere di vari artisti e sotto alcuni di queste si può osservare una foto dell’opera finita E ancora. Un’intera sessione della mostra è dedicata ai falsi. Tra queste opere, quelle più famose sono certamente quelle di Icilio Federico Ioni. Particolarmente interessante è il taccuino di disegni di Francesco Lorenzi. Composto da sette quinterni, costituiti da doppia pagina in un unico foglio di sottile carta azzurra, contiene un disegno con firma autografa dell’artista. Significativo un quaderno, esposto in una bacheca, che raccoglie 174 disegni, incollati tra loro casualmente. Mostrano i progetti di mobili ed edifici del XVIII secolo che però, copiano progetti di edifici eseguiti nei due secoli precedenti. L’autore di questa raccolta dovrebbe essere, secondo alcune fonti, Piero Ignazio Mannucci. La mostra si conclude mostrando oltre 25 disegni didattici, con spiegazioni riguardanti i tipi di colore e tecniche usate nelle varie epoche. Una collezione, dunque, interessante da visitare, non solo per chi ama l’arte, ma anche per chi è interessato agli aspetti stilistici di un artista. L’Artista e il suo Atelier Istituto della Grafica, Calcografia, Roma Palazzo Fontana di Trevi, Via Poli 54 8 aprile-11giugno mar-dom: 10-19