Estrosi Accessori

Se sulle passerelle primavera/estate 2006 si sono visti abiti stravaganti, capi di bizzarra unicità, gli accessori non sono certo da meno, e riscoprono per l’estate il gusto per linee spiccatamente retrò. Sì ma a quali anni si fa riferimento? Ebbene quest anno c’è spazio per tutti i gusti. Le sfilate di Milano, Parigi e New York hanno esibito accessori che richiamavano gli anni ’20, ’40, 60’ ed ’80, da abbinare a piacere per creare il look di oggi. Via libera dunque a zeppe, a décolletée con plateau, a scarpe gioiello, ad effetti optical e bicolore, cinturini, pois, fiocchi e fiori per giocare, mescolare e creare uno stile veramente personalizzato. Spiccano in particolare gli accessori dai colori alternati: blu e bianco, pink e nero, ma anche con accostamenti insoliti. La prima a proporre le scarpe con punta e dettagli colorati a contrasto fu lei, Mademoiselle Coco Chanel, ed, infatti, da lei prendono ancora il nome. Ma il bicolore non si ferma alle scarpe e borse dall’inclinazione retrò, ma arriva a declinarsi anche nelle moderne e decisamente sportive sneakers. Ma diamo un’occhiata ai modelli più estrosi, a partire dalle eleganti décolletées di pelle gialla proposte da Pollini, con la punta tonda arricchita da motivo ad intarsi, profili in contrasto di colore e tacco alto ton sur ton, o gli altissimi sandali con plateau di Miu Miu, di pelle col cinturino laterale e le fasce incrociate in punta, suola in colore a contrasto. Elegantissime nello stile inconfondibile Ferragamo, sono le décolletées di tessuto con grande fiocco di pelle a contrasto posizionato sul tallone, la punta è allungata e la zeppa ton sur ton. Perfette per la sera invece le décolletées firmate Giancarlo Paoli, dal tacco a stiletto in metallo dorato a contrasto col pitone nabuk della tomaia lavorata ad occhielli e trafori. Sempre ironica e col gusto dell’eccesso la linea Moschino Cheap & Chic propone un sandalo con macro zeppa in vernice, fascia e lunghi lacci alla caviglia di cotone vichy, oppure uno stivale in vernice stampata a pois multicolor, punta allungata e piccolo tacco squadrato. Più elegante il sandalo Moschino classic in pelle bianca e nera, ha listini sottili, cinturino laterale, tacco a spillo ed è decorato da un fiocco di gros grain a contrasto. Sempre di Moschino sono le raffinate borse stile d’antan, perfetta per la sera quella in tessuto con manico sottile regolabile e profili a contrasto, decorata con grande fiocco di pelle, come pure la pochette in tessuto stampato, con profili di pelle e chiusura a borsellino in metallo dorato. Favolosa anche la mini borsetta di tessuto intrecciato firmata Airoldi, che ha inserti di pelle a contrasto, un originale applicazione floreale in vetro ed il manico chiuso da un moschettone di metallo lucido. Le linee diventano morbide nella borsa a spalla di Anna Cecere fatta di tessuto stampato a motivi floreali con i manici tubolari e profili di pelle stampa coccodrillo a contrasto. Ricorda un borsellino la mini bag in pelle di Patrizia Pepe, che ha il manico annodato e la chiusura a scatto di metallo brunito; al contrario Dior propone una capiente borsa simil “sacca da viaggio” in cuoio marrone ed inserti di tessuto “logato” completa di lunga tracolla. Preziosa e “stilosa” è la piccola borsetta Trussardi di pelle e resina marrone ed avorio; il manico è una grossa catena color oro come pure è color oro la chiusura con decorazione preziosa. Sempre di gusto retrò è la piccola bag di Bally, stile borsellino, di pelle con il manico sottile, la chiusura di metallo e grande applicazione floreale. Quale accessorio indossare dunque? Tra effetti a contrasto, chiusure preziose, richiami d’antan, pois e decorazioni floreali ognuna potrà ricreare gli anni che più le piacciono e le si addicono, e trovare così il suo personalissimo stile dell’estate 2006.