Il bello del ‘700

Sorridete ad una principessa che vi accoglie all’ingresso, mentre il principe vi osserva bonariamente: non state sognando, ma siete entrati dalla porta principale di Palazzo Venezia a Roma. Dal 10 novembre al 26 febbraio 2006 aperto ad una mostra dedicata al Settecento: un variegato viaggio attraverso il secolo dei Lumi che propone opere di artisti italiani, francesi, inglesi, tedeschi, nordici, ma tutti considerati romani di adozione. Perno centrale dell’esposizione è la città di Roma. Per nobili e intellettuali europei, la città papale rappresentava un viaggio di iniziazione culturale che sviluppava fervidi dibattiti sulla letteratura, le scienze e una nuova preoccupazione per l’utilità sociale. Uno sposalizio perfetto con le arti, in un’inesauribile confronto e ricerca dell’antico: disegni, acquerelli, sculture di ogni foggia e materiale, come i due enormi angeli portacandele provenienti da San Giovanni in Laterano e che richiamano alla vastità religiosa e artistica del Settecento romano. E ancora, modelli in legno come quello della tomba di papa Innocenzo XI. La mostra è promossa dalla Sovrintendenza speciale per il Polo Museale romano diretta da Claudio Strinati e rappresenta un investimento di circa un milione e mezzo di euro: un viaggio che conduce il visitatore tra dipinti, sculture oggetti che raccontano la vita di ogni giorno, per conoscere un intero secolo nel suo passaggio tra antico e moderno. Eugenia Zangardi Il Settecento a Roma Dal 10 novembre al 26 febbraio 2006 Roma. Palazzo Venezia, via del Plebiscito 118 Orari: da martedì a domenica 10-19. Informazioni e prenotazioni 06-82077304