La Città Eterna rende omaggio ad Amadeus

L’Orchestra di Roma e del Lazio diretta dal maestro Lü Jia ha eseguito ieri al Parco della Musica di Roma un concerto interamente dedicato al geniale compositore di Salisburgo. Infatti dei venticinque concerti in cartellone che si terranno la domenica nella Sala Sinopoli ben sette riguarderanno Mozart. Il concerto in programma ieri ha presentato i tre generi del repertorio sinfonico cui Mozart ampiamente si dedicò: la Sinfonia, il Concerto con strumento solista e l’Overture di una delle sue opere liriche. Il programma si è aperto con l’Overture de La clemenza di Tito, un’opera seria e solenne dal gusto neoclassico commissionatagli per l’incoronazione di Leopoldo II a re di Boemia. A seguire il Concerto per clarinetto e orchestra in la maggiore K. 622, l’ultimo concerto composto da Mozart nel 1791. In questo lavoro, nel quale viene messa in evidenza e valorizzata ogni minima caratteristica del clarinetto, ha riscosso grande successo il solista Julian Bliss. Molto amato dalla famiglia reale, Julian Bliss all’età di quindici anni si sta affermando sulla scena concertistica internazionale grazie ai suoi recenti debutti. A concludere il concerto la Sinfonia n. 39 in mi bemolle K.543, la prima delle tre ultime sinfonie composte da Mozart. Chi non ha avuto la possibilità di ascoltare questo concerto potranno rifarsi venerdì 27 gennaio, giorno in cui ricorre la nascita del compositore, all’Auditorium Conciliazione dove l’Orchestra sinfonica di Roma diretta dal maestro Francesco La Vecchia eseguirà musiche mozartiane.