Mai senza… camicie!

Quando parliamo di camicie due sono le cose che vengono in mente: la giacca con cui potremmo abbinarle e, ahinoi, l’altezza della cesta dei panni da stiro. Già, perché sebbene essa risulti essere uno fra gli indumenti più versatili e utilizzati dalle donne, è in ugual modo vittima di imprecazioni e violenti insulti. Avete mai provato a stirarne una? Se siete fra quelle che ci impiegano cinque minuti, buon per voi (tanto non ci crediamo), se invece siete delle comunissime mortali, la situazione si complica alquanto. Ma come fare a rinunciarci?

Ogni anno si descrive l’arrivo di una nuova tendenza e ci propinano consigli per essere trendy. Quasi ovunque spunta, come di consueto, il nome di una nuova borsa o un nuovo pantalone, ma mai, o quasi, si sente parlare della camicia. Questo perché essa rappresenta un evergreen dal fascino immutato, da sempre presente nel nostro guardaroba e nel nostro abbigliamento quotidiano. Da un recente sondaggio è risultata addirittura essere la mise più sexy dopo la gepierre.

Si adatta ad ogni moda ed è idonea a qualsiasi tipo di look: perfetta sopra il denim, obbligatoria con il tailleur, modaiola sotto lo scamiciato. Quella più in voga quest’anno prevede fiorellini, maniche di pipistrello per la fredda stagione o a palloncino per il caldo. Ricci, merletti, balze e ricami fanno il resto. Anche il modello pakistano, lunga fino al ginocchio, ha spopolato. Tuttavia, la classica button down resta la numero uno per lui per lei.

Anche quest’estate non rinunceremo ad indossarla. I suggerimenti non mancano. Luella propone camicie a righe, quadretti e fiori a profusione. La sua donna sembra una scolaretta vestita a puntino. Alice Roi le disegna nella tonalità di bianco, e soprattutto giallo, il colore predominante della prossima stagione. Le maniche sono corte o a tre quarti e il collo è ampio, salvo poi sparire in certi modelli che si privano anche dei bottoni, preferendogli la cerniera.

Carolina Herrera, seguendo il mood dell’oriental style, inventa camicie color rosa polvere, avvitate in vita da un cinturino marrone. Non mancano l’avorio e il bianco. Il collo è risvoltato. Si indossano con nastri, fiocchi e gonne a tubino.

DKNY veste la sua donna con camicioni da bambina, camicie bianche in cotone e in lino, pantaloni oversize e infradito. Audace, ma elegante. Marc Jacobs le predilige in total white da abbinare a giacche, casacche e sandali, per un look simply chic.

A quanto pare è un indumento duro a morire. Possiamo mettere nel dimenticatoio look stravaganti, la vita alta, perfino le scarpe a punta, ma difficilmente ci priveremo della camicia… Con buona pace del ferro da stiro!