SAN VALENTINO A FIRENZE

Il centro storico di Firenze è stato il palcoscenico di storie d’amore leggendarie di numerosi personaggi iconici del passato. La settimana di San Valentino può essere il momento ideale per ripercorrere le loro storie e vivere l’atmosfera romantica della città. Per l’occasione visita il sito di scambio casa HomeExchange e organizza il tuo soggiorno a Firenze.

 

La Chiesa di Santa Margherita dei Cerchi, comunemente chiamata Chiesa di Dante e Beatrice: qui il poeta vide per la prima volta Beatrice Portinari e si innamorò di lei perdutamente, e qui aveva occasione di incontrarla e osservarla, quando lei si recava presso le tombe della sua famiglia. Fu un amore idealizzato e non concretizzato, ma non per questo meno sentito. Oggi la chiesa custodisce la tomba di Beatrice, morta giovane nel 1291.

Non lontano, in via dei Banchi, si trova Palazzo del Mondragone, teatro dell’incontro fatale fra Francesco I de’ Medici e della nobile Bianca Cappello, entrambi già sposati. Si incontrarono in occasione di una festa e la loro storia d’amore fu lunga e rimase famosa: in seguito al periodo da amanti convolarono a nozze una volta rimasti vedovi, nel 1579. Il Palazzo di Bianca Cappello, regalatole da Francesco I negli anni clandestini per permetterle di soggiornare vicino a Palazzo Pitti, è uno dei più belli oltrarno, decorato dagli artisti di corte.

Altro colpo di fulmine con lieto fine per Vittorio Alfieri e Luisa Stolberg, presso la Basilica di Santa Croce. La contessa, sposata con Carlo Edoardo Stuart, era molto celebre nei salotti intellettuali romani e fiorentini. Conobbe Vittorio Alfieri nel 1777; negli anni riuscì ad ottenere la separazione legale dal marito e una volta rimasta vedova fu definitivamente libera di vivere alla luce del sole la sua storia d’amore con Afieri, prima a Parigi e poi a Firenze a Palazzo Gianfigliazzi sul Lungarno Corsini, dove fondò un vivace salotto letterario.

Oltrarno, davanti a Palazzo Pitti, si trova la dimora dove trascorsero 15 anni felici i poeti Elizabeth Browning e il marito, scappati dalla famiglia oppressiva di lei. Casa Guidi in Piazza San Felice fu durante la loro permanenza tra il 1847 e il 1861 un vivace salotto di intelletturali angloamericani.

Palazzo Pitti fu la dimora di Cosimo I ed Eleonora da Toledo, celebre coppia unita da un matrimonio d’amore (1539-1562). I due furono fedeli ed innamorati per tanti anni, fino alla morte di lei, insieme ebbero 11 figli e si trasferirono Oltrarno a Palazzo Pitti, costurendo i Giardini di Boboli per garantire aria salubre e verde alla famiglia.

Il quartiere Santo Spirito è il luogo legato all’amore di Ippolito Buondelmonti e Dianora de’ Bardi, appartenenti a due famiglie nemiche e rivali. I due si innamorarono perdutamente ad una festa senza conoscere l’identità l’uno dell’altra. Un incipit che ricorda la storia di Romeo e Giulietta, ma con un lieto fine: grazie alla folla che accorse in loro difesa quando Ippolito fu condannato a morte in seguito ad un tentativo di matrimonio segreto, la Signoria mise a tacere i dissidi fra le due famiglie e impose la pace, permettendo ai due di sposarsi e vivere il loro amore.