Tesori bulgari

Statue e gioielli, armature e maschere d’oro, sontuosi corredi ancora intatti di tombe reali della Tracia: un tesoro di valore inestimabile, dalla squisita fattura ellenica che racconta la millenaria storia della Bulgaria attraverso oggetti unici dell’arte antica: una retrospettiva costituita da 55 pezzi dal neolitico al medioevo, fino al 15 marzo in mostra al Palazzo del Quirinale a Roma. Ricchezze di una terra lontana, come la maschera funeraria d’oro del tumulo Svetitza, la “Testa di Shipka”, un bronzo ritrovato nel 2004 a Shipka nella valle dei re traci, la corona d’oro, i rhyta e le ginocchiere del tumulo situato tra i villaggi di Zlatinitsa e Malomirovo, la testa bronzea del tumulo Goliama Kosmatka. Un affascinante capitolo sulla diffusione della cultura nell’antichità: artigiani ed artisti che prestavano la loro opera presso centri di potere diversi, favorendo la circolazione delle idee, delle tecniche e delle persone all’interno degli ampi territori dell’Egeo, dell’Anatolia, dell’area danubiana. In fondo l’Europa dei popoli non è un’idea così recente: in quest’ottica è nata la collaborazione dei Presidenti Ciampi e Parvanov, realizzato attraverso un attento restauro da parte italiana ed il generoso prestito della Presidenza della Repubblica della Bulgaria e del suo Governo, per far conoscere i sontuosi reperti venuti alla luce solo due anni fa. Il raggio di sole di una collaborazione amichevole e fruttuosa tra Roma e Sofia: un primo faticoso passo per la realizzazione di uno spazio museale europeo che favorisca tutte quelle iniziative in grado di aiutare i cittadini d’Europa a ritenersi figli di una storia comune. Eugenia Zangardi Palazzo del Quirinale- Sala delle Bandiere Piazza del Quirinale Roma Orari: Dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.30 e dalle ore 15.30 alle19.00 Domenica dalle ore 8.30 alle 12.00 Biglietti: Ingresso gratuito