Toy Watch: cheap and chic!

Chi ha detto che anche i comuni mortali non possano indossare lo stesso orologio delle star? Basta mandare in pensione la carta di credito per i prossimi cinque anni, starete pensando voi. E invece no. Non serve spendere una fortuna per avere l’accessorio tormentone dell’estate, ma occorrono appena 150 euro. Si chiama Toy Watch ed è stato disegnato da un imprenditore italiano, Marco Mavilla, nome molto noto nel mondo del commercio. L’idea dell’orologio giocattolo nasce dallo scopo di offrire un prodotto di lusso a una cifra modica. La produzione è economica perché il materiale utilizzato è all’avanguardia, ma anche poco costoso. Quello che lo distingue da un qualsiasi orologio a basso prezzo è l’estetica. Lo stile classico e l’eleganza del design lo rendono un prodotto tipico del made in Italy. Il Toy Watch, unisex e resistente all’acqua, è realizzato in metacrilico trasparente, una plastica molto leggera. Il quadrante è classico e ricorda da vicino i vecchi Rolex. In corrispondenza delle ore sono incastonati piccoli Swarowsky. Il cinturino è di plastica, ma può anche essere di nylon. L’orologio è disponibile in 33 diversi colori, oltre al bianco, il rosa, il blu e il nero, e presenta un vasto assortimento di modelli: tra i più gettonati, l’orologio realizzato in madreperla e quello in cristallo. Inizialmente è stato venduto in grandi magazzini di media fattura. Ciò ha permesso di realizzare grosse cifre nelle vendite, ma ha creato un effetto davvero poco glamour. Ora la distribuzione si sta orientando verso le boutique delle grandi città e verso lussuosi centri commerciali. Non mancano le prime imitazioni: infatti è possibile trovare dei Toy Watch taroccati nelle bancarelle dei venditori ambulanti. Anche se di produzione italiana, il Toy Watch ha avuto grande successo soprattutto in America. Le star internazionali non hanno tardato un minuto ad esibirlo: Madonna e Robbie Williams ne possiedono diversi modelli e Charlotte Casiraghi è stata intravista a Capri mentre lo indossava. In Italia ne fanno bella mostra Stefano Dolce, Domenico Gabbana, Simona Ventura e persino Francesco Rutelli. Il Billionaire ha organizzato una serata in cui tutti gli ospiti ne possedevano uno. E’ davvero finita l’epoca dello swatch, quel cronografo colorato, di plastica, vero fenomeno commerciale degli anni ’80. Pare che l’orologio giocattolo stia superando tutti i record di vendita e sembra certo che farà proseliti tra i fashion victims di tutto il mondo. Non resta che adeguarci!