VACANZE: PARTI CON LA TESTA GIUSTA

Tonificanti, purificanti, nutrienti, riequilibranti… Sono alcuni dei trattamenti da provare dal parrucchiere, prima di partire. Per questo abbiamo incontrato Sergio Corso, hairstylist de La Maison de Beautè ( Corso Rinascimento 6, Roma ) che ci ha raccontato come partire con la testa giusta!

Ristrutturante agli Ultrasuoni Opera
Una speciale piastra emette vibrazioni dagli ultrasuoni, permettendo così alla crema ristrutturante di penetrare a fondo nel fusto. Risultato? Le cuticole si “chiudono” e i capelli fragili e sottili, acquistano volume.

Trattamento Gommage Rivitalizzante

Uno scrub con effetto peeling, non aggressivo, e una maschera per capelli personalizzata, caratterizzano il trattamento detox per la salute della cute e dei capelli.

mare
Grazie a questi trattamenti l’ estate sarà un momento felice anche per i vostri capelli. Si sa, d ‘estate il sole lascia il segno. E non solo sulla pelle. Si chiama “effetto mare” ed è sempre esistito. Già dagli anni Trenta, da quando sul bagnasciuga “velette e ombrellini per ripararsi dal sole sono ormai un ricordo del passato“, scriveva la rivista Le Journal des Femmes, i raggi sono liberi di accarezzare e colorare i capelli con sfumature esotiche. Favorendo la depigmentazione della struttura capillare, il sole, il vento,  e la salsedine regalano toni naturali.

Sul biondo e sul castano, la palette può virare dal sabbia al caramello, passando per il platino, mentre sui capelli scuri le schiariture possono essere leggermente ramate o nocciola, caffè o cioccolato, cognac o ambra. Quindi non tutto il sole viene per nuocere: i raggi, infatti, stimolano il ricambio cellulare, favoriscono la caduta dei capelli “vecchi” e la crescita di quelli nuovi e sani che nasceranno in inverno.

Complice dei raggi è anche la salsedine, che regala corpo, densità e sostegno: i capelli sottili ringraziano. Ma anche quelli mossi naturali, che guadagnano ricci più definiti. Il vento unito al sale disegna onde morbide e selvagge come quelle dell’oceano che si possono replicare dividendo i capelli ancora umidi in quattro trecce, lasciandole poi asciugare all’aria prima di scioglierle e spettinarle con le mani.