VIAGGIARE GREEN MI PIACE

Piacciono sempre di più, perché aumenta la consapevolezza che l’Ambiente va tutelato. Se cambiamenti climatici, sicurezza alimentare, uno stile di vita sostenibile sono temi che toccano le priorità delle persone, anche quando si va in vacanza scegliere strutture ed iniziative in sintonia con la natura diventa importante. Non solo per sperimentare pratiche ecologiche e dare un contributo alla salvaguardia del pianeta, ma anche per apprendere un nuovo modo di viaggiare, all’insegna del turismo sostenibile. Ecco dove vivere alcuni dei migliori soggiorni green.

Vita di campagna, al mare
È la città con il più alto rapporto di spazi verdi di tutta la costa. Ricca di parchi e di piste ciclabili, è la patria della bicicletta. Cesenatico (FC) è sempre più green e i Ricci Hotels sono tra i più attenti promotori dell’ecologia e della mobilità sostenibile. Tra i primi, in Emilia Romagna, a credere nelle auto elettriche, mettendo al servizio dei visitatori e del pubblico una stazione di ricarica Tesla destination charging presso l’Hotel Valverde, sono specialisti nei servizi per cicloturisti, promuovendo uno stile di vita sano, nel rispetto dell’Ambiente, ed invitando gli ospiti a fare movimento. Con le biciclette a disposizione negli alberghi si può pedalare dal lungomare alle colline, seguendo gli itinerari consigliati. Sulle spiagge ci sono campi da tennis e da beach volley. Gli hotels sono dotati di piscine per grandi e piccoli, inoltre, nei ristoranti vengono serviti piatti a base di prodotti locali. Un’ esperienza eco diversa, nel cuore della campagna romagnola, si può fare nel Podere La Fattoria, a poca distanza da Santarcangelo di Romagna (FC). La dimora ottocentesca, immersa tra ulivi e vigneti, è ideale per una vacanza a tutta natura, assaporando olio, vino e miele prodotti nella cascina. Prezzi a partire da 66 euro a persona all’Hotel Valverde, già vincitore dell’Oscar per l’ecoturismo di Legambiente. (Numero verde 800 014 040, www.riccihotels.it)

Yoga nel bosco e colazione sul lago nel ritiro della natura
Totalmente in sintonia con gli alberi dei boschi di pino silvestre e con la dolce acqua del laghetto naturale che lo circonda, il Seehof Nature Retreat ****s di Naz (BZ), vicino Bressanone fa della vacanza nel rispetto dell’Ambiente la sua principale vocazione. Già dal mattino, la colazione è un tripudio di sapori locali e biologici, che si possono assaporare sul pontile del laghetto, ascoltando il suono degli uccelli. La cucina del Borgo dei Sapori, ristorante concepito come un mercato gourmet, è leggera e predilige i prodotti del territorio, con un occhio di riguardo per i piatti vegetariani e vegani. Nel giardino, concepito come luogo di wellness e di relax, c’è lo spazio per l’orto le cui prelibatezze arricchiscono la tavola. La Spa, con accesso diretto sul lago e con una bio-sauna panoramica, propone trattamenti con erbe del territorio, come melissa, citronella, arnica, calendula, malva. In questo regno green, si può partire per escursioni a piedi o in bicicletta, per tour in e-bike. E dal 19 maggio al 24 giugno 2018, partecipare al programma Balance, che prevede dal lunedì al sabato tante attività nella natura, dalla ginnastica ai trekking, fino allo yoga con meditazione nel bosco. I prezzi, in camera matrimoniale, con un soggiorno da 4 a 7 notti con il pacchetto Seehof Culinaria (pensione completa), sono a partire da 105 euro a persona al giorno, da 7 notti in poi da 95 euro. I bambini hanno sconti vantaggiosi. (Tel.  0472 412120, www.seehof.it)

Viaggiare eco e mangiare bio, in Trentino
Una foresta che è un tripudio di biodiversità, la dimora naturale di stambecchi, caprioli, cervi e camosci, i quali scorrazzano liberi tra alberi di larice, abete rosso e pino cembro. Il Parco Nazionale dello Stelvio avvolge il Kristiania Leading Nature & Wellness Resort di Cogolo di Pejo (TN), in Trentino, che fa delle pratiche green la sua virtù e quella degli ospiti. Il suo nuovo design rispecchia l’ambiente circostante, accogliendo i visitatori nella hall in legno, decorata di materiali caldi che richiamano le punte degli alberi e le cime, uno stile che ritorna nella nuova saletta alpina e nel bar. Il resort ha ottenuto la certificazione Ecolabel per i risparmi energetici. Utilizza detergenti a basso impatto ambientale e carta riciclata. Lo staff è formato per rendere sostenibile il lavoro quotidiano e per coinvolgere gli ospiti in iniziative ambientali, come l’uso della bicicletta e dei mezzi pubblici. D’altronde, chi arriva in hotel con un mezzo ecologico riceve in dono una bottiglia di vino bio o un prodotto tipico della Val di Sole a km zero. Un riconoscimento per aver risparmiato CO2. Il ristorante, che predilige prodotti biologici e locali, fa parte di Ecoristorazione Trentina, il progetto della Provincia autonoma di Trento per la sostenibilità ambientale, che premia le strutture a basso impatto. Prezzi a partire da 80 euro al giorno a persona in mezza pensione. (Tel. 0463 754157, www.hotelkristiania.it)

Architettura ecologica nel bosco protetto, vicino Parma
Un universo di querce, faggi, castagni, dove vivono caprioli, scoiattoli e upupe. È il primo parco protetto dell’Emilia Romagna, i Boschi di Carrega, scenario quotidiano dell’eco B&B Il Richiamo del Bosco, a 15 km da Parma, un’area tutelata dove nessuno poserà più un mattone. La casa è immersa nel bosco ed è stata concepita come luogo in cui tutto è in armonia. La pietra e il legno dominano il design interno, firmato per la maggior parte da Alessandro Mora. I mobili sono stati creati con casse di vino, gli specchi incorniciati da persiane in disuso, il tavolo da pranzo ricavato dalle assi di vecchi ponteggi, il letto a baldacchino da rami secchi raccolti nel bosco. L’architettura ecologica sposa la filosofia di questo luogo immerso nel silenzio, dove rigenerare la mente, dedicarsi a passeggiate, lasciarsi cullare sulle amache del giardino, praticare barefooting o partecipare ai corsi di cucina naturale e di yoga. Prezzi a partire da 40 euro a persona con pernottamento e prima colazione. (Tel. 335 8388895, www.ilrichiamodelbosco.it)

Il rifugio ecosostenibile dove entrano le Dolomiti, in Val d’Ega
Un design visionario, che si apre completamente sul paesaggio. Le facciate del rifugio Oberholz a forma di capanna, con tre grandi vetrate – a quota 2096 metri a monte della seggiovia Oberholz di Nova Ponente (BZ), alle falde del Latemar, in Val d’Ega – sembrano scomparire per far entrare lo spettacolo delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO. Il rifugio è stato costruito con materiali ecosostenibili, legno di larice e abete rosso. I piatti della cucina, rivisitati dallo chef Franz, accolgono escursionisti e sciatori con snack o ricette della tradizione. Una terrazza panoramica nell’anima della montagna. È aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 16.30. (Val d’Ega Turismo, Tel. 0471619500, www.valdega.com)

Mobilità green per le famiglie in Val Pusteria
In Val Pusteria, dove le vette dolomitiche fanno da scenario a splendidi panorami naturali, il Falkensteiner Family Hotel Lido Ehrenburgerhof, dove i piccoli ospiti sono i privilegiati, promuove attività per ridurre l’inquinamento, i consumi ed abbattere gli sprechi. La posizione della struttura, a pochi metri dalla stazione del treno di Casteldarne (BZ), permette di lasciare l’auto e godersi la vacanza senza più toccarla. Quando c’è la neve, si esce dall’hotel e si prende il treno dello sci, collegato direttamente alla funivia del comprensorio del Plan de Corones. Quando si scioglie, è tempo di pedalare. Davanti all’albergo, infatti, passa la pista ciclabile, che conduce all’esplorazione della Val Pusteria. Le bici, disponibili anche in hotel, si possono portare sul treno e grazie alla rete ciclabile “Bici Alto Adige”, il mezzo si può lasciare nel punto noleggio di una stazione, per poi riprendere un’altra bici magari nella tappa successiva. Il sistema è valido per tutta la provincia. Un’opportunità ecologica per tutta la famiglia: oltre alle mountain bike per grandi e piccoli ci sono infatti a disposizione anche le bici elettriche. Prezzi a partire da 94 euro a persona a notte, con pensione completa light. Prenotando direttamente in hotel, con il sistema Blue Spirit, c’è il miglior prezzo sempre garantito. (https://www.falkensteiner.com/it/hotel/lido, Tel. 0474 562222)

Ecobnb – Il portale dedicato ai viaggi in armonia con la natura
Se nella vita di tutti i giorni non è sempre facile circondarsi di natura, possiamo almeno ritrovarla in vacanza. E per farlo è online Ecobnb, il portale dedicato ai viaggi in armonia con la natura, rispettosi dell’ambiente, dei luoghi e delle comunità locali. Cliccando su Ecobnb.com si può renotare una casa sull’albero o un agriturismo biologico immerso tra campi di lavanda, un bed & breakfast sostenibile che propone cucina vegana e vegetariana, o un glamping ecologico a pochi passi dal mare. Nel Blog ci si fa ispirare con itinerari di viaggio lenti, come ad esempio il trekking con gli asini, scoprire modalità alternative di soggiorno, come ad esempio diventare contadino per un giorno e ricevere ospitalità gratuita in fattoria, e informarsi su come ridurre l’impronta ecologica delle vacanze. Non si tratta infatti solo di scegliere una destinazione verde, ma anche di contribuire a proteggere l’ambiente che la circonda. Così si riscopre la bellezza del viaggiare a ritmi diversi, la soddisfazione di poter raggiungere i luoghi di vacanza con mezzi alternativi, come il treno o la bicicletta, la felicità di poter gustare cibi locali dopo averli raccolti e cucinati insieme all’agriturismo biologico che ci ospita, la gratificazione di soggiornare in bed & breakfast virtuosi, che producono energia pulita, riducono gli spechi, o utilizzano saponi naturali. Se la natura rende felici, imparare a rispettarla, anche in vacanza, può dare ancora più soddisfazioni. Su Ecobnb.com si scoprono meravigliosi bed & breakfast ricavati in antiche masserie circondate dal verde, o incastonati in piccoli borghi dell’Appennino fino a qualche anno fa disabitati. Molti di questi edifici sono stati recuperati grazie alla tenacia e alla creatività dei loro proprietari, che hanno scelto di abbandonare la città e di vivere a più stretto contatto con la natura. Seguendo il loro sogno hanno recuperato un rapporto più intimo con l’ambiente, intrapreso nuovi stili di vita e ritrovato la felicità. Quando si è ospiti in questi luoghi meravigliosi e sperduti si respira l’entusiasmo verso la nuova scelta di vita dei proprietari, l’amore per la natura, l’attenzione a minimizzare l’impronta ecologica in ogni piccolo gesto quotidiano, dagli spostamenti in bici ai menù vegan. Si scopre così che per “viaggiare felici” si deve “viaggiare leggeri” (http://ecobnb.com)