MERENDA IN GIARDINO: PIZZA E PANINI

ECCO I 5 SEGRETI PER PREPARARE LA PIZZA, ANCHE A CASA

Semplice, genuina, fantasiosa: una pizza al top deve meritare questi tre aggettivi. Ma non solo: per essere perfetta anche a casa una pizza deve combinare ingredienti genuini in modo innovativo, esprimendo qualità e attenzione al processo di preparazione. Non solo. Importante anche la scelta degli stampi: noi abbiamo scelto quelli della linea Zecchino di Moneta con rivestimento antiaderente teflon e senza BisfenoloA.

moneta rostiera

Ma quali sono le regole d’oro per preparare una pizza da gourmet anche a casa?
Bastano attenzione alle materie prime e una corretta preparazione per ottenere risultati sorprendenti. Ecco come.

1. Materie prime di qualità: mix di farine, mozzarella di latte vaccino e San Marzano D.o.p.:
E’ consigliabile utilizzare un mix di farina di grano duro e farina di grano tenero di tipo 1, più ricca di crusca, fibre e sali minerali rispetto alle farine più raffinate e con un maggior apporto di nutrienti e vitamine, come B-1, B-3 e B-5. La mozzarella di latte vaccino è preferibile a quella di bufala perché rilascia meno acqua ed ha un sapore più delicato, che si armonizza meglio con gli altri ingredienti. Per chi invece preferisse la mozzarella di bufala, il consiglio è quello di aggiungerla a fine cottura. Il gusto della salsa fatta con pomodori San Marzano D.o.p. farà la differenza, regalandovi il sapore unico della pizza Made in Italy che tutto il mondo ci invidia. Infine, scegliete il lievito di birra in cubetti, comodo e facile da usare e da conservare – si mantiene in frigo anche per tre settimane all’interno di semplici buste.

2. Nella pre-cottura il segreto per la pizza perfetta:
Il forno di casa va benissimo per la cottura della pizza, basta adottare qualche semplice accorgimento. Ad esempio, pre-riscaldate in forno la teglia della pizza ancora prima di versarvi l’impasto a 250 gradi ed evitate di attivare la funzione di ventilazione in fase di cottura. Ma il vero segreto per una pizza croccante e digeribile è nella pre-cottura: stendete l’impasto sulla teglia o su un foglio di alluminio e fatelo cuocere in forno a 250 gradi per 4 minuti, impostando la cottura sia dall’alto che dal basso. In questo modo la pizza inizierà a lievitare, ma anche ad asciugarsi. Dopo la pre-cottura potrete aggiungere il condimento desiderato, rimettendola in forno per altri 4 minuti alla stessa temperatura, ma stavolta facendo cuocere solo la parte superiore.

3. Parola d’ordine: ogni cosa a suo tempo:
Preparare una pizza al top richiede tempo e attenzione: il peggior nemico è proprio la fretta, perché porta ad improvvisare la preparazione e a scegliere materie prime scadenti.L’impasto della pizza va preparato il giorno prima e lasciato maturare. Dopo aver fatto la classica palla con l’impasto, va riposto in frigo a 4 gradi e lasciato riposare.

L’impasto va estratto dal frigo tre ore prima dell’uso. Una volta pronto, andrà suddiviso in panetti che inizieranno a lievitare a temperatura ambiente, intorno ai 22 gradi. Una volta lievitati potrete precuocerli in forno a 250 gradi per 4 minuti, utilizzando la funzione di cottura su entrambi i lati e senza ventilazione. Aggiungete poi il condimento e fate cuocere solo sopra per altri 4 minuti alla stessa temperatura.

4. Pizza sempre digeribile con la lievitazione controllata:
Il segreto per rendere digeribile la pizza è nel processo di lenta maturazione dell’impasto che, abbinato alla pre-cottura, consente una lievitazione controllata e che rende la pizza sempre croccante e leggera.

5. Vino e pizza: il connubio ideale:
Il vino rosè è fantastico per accompagnare la pizza.

RICETTE SFIZIOSE PER PANINI DA CHEF.

Rivisitato nei suoi ingredienti, anche un semplice panino si trasforma da pasto affrettato in soluzione stuzzicante. Con un po’ di creatività il pane che meglio si sposa alla farcitura può trasformarsi in una vera prelibatezza (da chef).

Farcite i panini così:

CON ARROSTO DI CARCIOFI E CECI

Mondate i carciofi conservando il solo cuore tenero e un pezzo di gambo, divideteli a metà, eliminate le barbe, affettateli e tuffateli in acqua acidulata con succo del limone.

Tritate l’aglio e mescolatelo con lo zenzero, il prezzemolo e 2-3 cucchiai d’olio. Scolate i carciofi e metteteli in una padella larga, conditeli con l’olio aromatico e un pizzico di sale, coprite con un coperchio e cuoceteli per 10-15 minuti.

Levate i carciofi dalla padella e nel fondo di cottura unite un goccio d’olio e fatevi insaporire i ceci per 5-10 minuti. Alla fine frullate insieme i carciofi e i ceci in modo da ottenere una farcia densa e uniforme. Lasciatela raffreddare completamente.

Date alla farcia la forma di rotolo, oliatelo leggermente e adagiatelo su un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, cospargete gli aghetti di rosmarino e avvolgete la carta attorcigliandone i lembi come se fosse una caramella. Quindi infornate a 190 °C per 30-35 minuti. Sfornate e lasciate riposare l’arrosto per 20 minuti. Quindi tagliatelo a fette spesse.

Per questa ricetta abbiamo usato la Rostiera Balance Stone di Moneta:Rivestimento interno antiaderente teflon Infinity® effetto pietra perfetto per cotture senza grassi, 100% PFOA free.
CON MOZZARELLA E PEPERONI

1 Tagliare i panini e spalmare il concentrato di pomodoro sulle due metà inferiori. Aggiungere le foglie di basilico. Tagliare la mozzarella in otto fette. Distribuirne quattro fette per panino e insaporire con sale e pepe.

2 Tagliare a metà il peperone, pulirlo, lavarlo, ridurlo a listarelle e distribuirlo sulla mozzarella. Chiudere i panini con le due metà superiori

VEGETARIANO ALLA BARBABIETOLA

Farcite con qualche fettina sotilissima di barbabietola, mozzarella di bufala e crescione, irrorate con un filo di olio evo.