TURISTI PER DMAX – POSTI ASSURDI E DOVE TROVARLI

L’industria del turismo di massa spinge milioni di persone sempre nei soliti posti, località famose dove si sgomita per il selfie perfetto, dormendo negli stessi hotel, facendo le stesse esperienze… Ora basta! Per ogni destinazione celebre ce ne sono mille che attendono di essere scoperte e oggi è possibile grazie a “TURISTI PER DMAX – POSTI ASSURDI E DOVE TROVARLI” (4 eps. x 60’), guida al turismo (in)sostenibile in compagnia di due inviati d’eccezione: Mannucci e Wikipedro. In prima tv assoluta da giovedì 27 giugno alle 22:20 su Dmax canale 52.

Mannucci (Alessandro Mannucci, milanese, autore e conduttore tv), l’anziano dei due, è alla continua ricerca di ristoranti e del riposo, WikiPedro (Pietro Resta, fiorentino, guida turistica virtuale e star sui social), giovane ed entusiasta, è il backpacker che si nutre di avventure e umanità. In ogni puntata andranno alla scoperta di località improbabili, in Italia e non solo, che per tradizioni, comunità, cibo, alloggio, rasentano il mondo del surreale. Tutto ciò con l’aiuto di una guida locale, uno sherpa sui generis, pronto a mostrare “il meglio” delle proprie terre. Ogni esperienza verrà da loro valutata in “trolley” – con voto da 1 a 5 – che sommati decreteranno il “posto assurdo” vincitore, che conquisterà l’esclusivo privilegio di venire certificato ufficialmente come destinazione “PATRIMONIO NONESCO”, ente nato grazie a Dmax per far conoscere, valorizzare e promuovere le destinazioni più snobbate e sconosciute, posti nei quali un turista potrebbe tranquillamente pensare: “bello ma magari potevo anche restare a casa”.

Nella scoperta di un luogo, Mannucci e Wikipedro seguiranno uno schema fisso, come in una guida turistica, e come veri “ispettori” recensiranno ogni località attraverso quattro categorie: NON CAPISCO, relativa agli usi e costumi locali; NON MANGIO, riguardante cibi e bevande; NON DORMO, che accorpa gli hotel, le pensioni, gli affittacamere; NON MI DIVERTO, che descrive le attività da svolgere in loco; oltre alla chicca finale del SOLO QUI, relativa alle stramberie che rendono davvero unica una determinata località. Dal ristorante dove si serve il riso da betoniere che entrano in sala con trattori e si beve grazie a delle fontane di grappa, alla storia del Re del Po che sotto un cavalcavia sul fiume ha costruito una cattedrale con 28 mila legni (puntata 1: Savana Padana); dal bar che vende barattoli di nebbia e batte moneta locale, fino al ranch nel cuore del Friuli dove tutti seguono uno stile di vita da texani (puntata 2: Wild Wild West); dai motel a ore più “estremi”, agli allenamenti di sumo in Carinzia, fino a pernottare in un capsule hotel dove le suite sono ricavate da tubi fognari di cemento (puntata 3: Per Aspera Ad Austria); ancora, dall’Osteria senza oste, luogo che divide i suoi frequentatori tra grandi fan e clienti che lo recensiscono come un “pacco”, ad una delle accomodation più chiacchierate del Veneto, ovvero un monolocale ricavato da botti di vino, fino ad uno degli edifici più misteriosi: la statua della libertà azzurra puffo situata nel parcheggio di una trattoria (puntata 4: 50 Sfumature di Spritz).

“TURISTI PER DMAX” (4x60’) è una produzione originale NonPanic per Discovery Italia. DMAX è visibile al Canale 52 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 170, 171 e Tivùsat Canale 28. La serie sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play).