IRLANDA: VIAGGIO IN MOTO PER VINCERE LO STRESS

La parola stress è entrata impetuosamente nel vocabolario quotidiano di ognuno di noi, senza che, spesso, ne sia davvero chiaro il significato. Da un punto vista tecnico, lo stress rappresenta i meccanismi di risposta psicofisica dell’organismo a pressioni interiori o ambientali. Semplicemente, lo stress non è altro che il malessere provato quando la nostra vita straborda di stimoli e impegni, abbiamo aspettative troppo alte e poche occasioni per rigenerarci. Il viaggio, in questo caso, è una terapia che funziona solo se le situazioni di tensione non vengono ripristinate lontano da casa. Così un viaggio antistress è fatto di gesti che riavvicinano alla semplicità della vita e al contatto con la natura. Come un viaggio in moto, simbolo di gioia di vivere e spensieratezza.

La scelta dell’abbigliamento in questo caso è determinante in termini di comfort e praticità: ideali la Giacca in pelle Originals Leather

Spidi 1

 

e il Guanto Originals Glove di Spidi, Azienda veneta che dal 1977 coniuga  la passione per il design alla tecnica e alla velocità, per realizzare progetti mirati anche alla sicurezza, sia in città che durante il viaggio avventuroso che stiamo per intraprendere.

Guanto Originals Glove

 

Irlanda. Cliffs of Moher. Giugno 2019

Per quanto la vita vi abbia appesantito, qui sarà molto difficile non sentirsi leggeri. Chissa, forse il potere terapeutico di questi 8 km di scogliere sulla costa occidentale dell’Irlanda (da raggiungere guidando lungo la Wild Atlantic Way) sta nel vento impetuoso che soffia via anche le preoccupazioni; o forse nell’incessante infrangersi delle onde sulla roccia, che rasserena l’anima come un mantra pronunciato senza sosta dal mare; o ancora nella percezione della propria piccolezza, 200 metri sopra le acque turbolente. O che sia invece nell’arcana bellezza dei verdissimi pascoli e nelle titaniche forme della O’ Brien’s Tower? In tutti i casi le Cliffs of Moher regalano ai visitatori un panorama grandioso sull’Oceano Atlantico, come sull’inutilità della propria frenesia. A strapiombo!