UTO UGHI PER ROMA

A Roma dal 20 settembre al 9 ottobre torna la magia della musica classica aperta a tutti grazie alla rassegna ideata dal celebre violinista Uto Ughi. Ed è lo stesso Maestro, accompagnato dai Filarmonici di Roma, che ieri sera all’Auditorium Conciliazione ha dato il via ai 10 concerti gratuiti dedicati ai giovani e a chi vuole vivere l’emozione della grande musica. Presenti nella sala gremita il Ministro per i Beni e Attività Culturali Francesco Rutelli e il neo Segretario di Stato, il Cardinale Tarcisio Bertone. “Scendiamo dalla torre d’avorio – dice Ughi – andiamo tra i giovani e diffondiamo la conoscenza della musica classica. L’arte dei suoni è un linguaggio universale che riuscirà a parlare alla sensibilità di tutti noi”. Sono i giovani i destinatari del messaggio del Maestro, quei rappresentanti il futuro che pare non rispondano all’appello. Se Oscar Wilde scriveva che “non c’è nulla che curi l’anima come i sensi” allora possiamo ben pensare che i sensi dei fortunati presenti in sala abbiano avuto di che “occuparsi” nel sentire il Maestro Ughi interpretare il “Concerto N.4 in Re Maggiore K.218 per violino e orchestra” di Wolfgang Amadeus Mozart ed il “Concerto N.4 in Re Minore per violino e orchestra” di Niccolò Paganini. Gradimento alle stelle dopo la concessione del bis “Fantasia sull’opera Carmen di G. Bizet” seguito da una standing ovation. E pensare che è solo l’inizio! Beethoven diceva che la missione della musica è portare sollievo e speranza a chi soffre. Proprio per questo motivo il concerto di ieri sera è stato dedicato a tutte le vittime della violenza dei popoli. Per informazioni:tel.06.68440230 dalle 15.00 alle 18.00. Oppure consultare il sito internet www.utoughiperroma.com