Un incontro per parlare della situazione televisiva italiana con un vecchio datore di lavoro. Così Fiorello ha definito il rendez-vous con Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli. Ed ha ironizzato come solo lui sa fare: “Berlusconi mi ha chiesto se quando Kakà andrà al Real a giugno, sarò pronto per sostituirlo”.  Ma, tra una battuta e l’altra con i giornalisti, Fiorello non ha potuto negare di aver parlato anche del suo potenziale passaggio dalla Rai a Sky alla conduzione di un programma previsto per inizio aprile. E, a quel punto, il Premier gli ha detto:”Che ci vai a fare a Sky? Passi al nemico”, rimproverandolo affettuosamente delle trattative di lavoro in corso.Il mattatore ha anche raccontato che non si è resa necessaria nessuna imitazione, perchè il Presidente ha giocato d’astuzia facendo subito riferimento allo “Smemorato di Cologno”, personaggio di una popolare gag radiofonica. “È stato lui a fare l’imitazione, dicendomi che mi devo ricordare che lui ha una memoria di ferro”, ha concluso Fiorello.